Il terreno alla fattoria dell’acqua calda

In La fattoria dell'acqua calda, Natura

Il tempo scorre rapidissimo, è già passata una settimana che sono qui alla fattoria dell’acqua calda a Manciano Grosseto con Luca, Ilaria e Viola. La maremma toscana è davvero mozzafiato. Panorami e viste boschive eccezionali. Una temperatura molto gradevole in questo periodo, anche se ha fatto un po’ di brutto tempo ultimamente. E non solo…da qui, col cielo limpido, si vede fino all’isola del Giglio. D’inverno addirittura le cime innevate della Corsica!
Oggi vi voglio introdurre al terreno alla fattoria dell’acqua calda.

Una delle ragioni, per Luca, della scelta di questo terreno è stata proprio la vista che ti porta fino al mare…e ha fatto proprio bene!

Vi mostro alcune foto del terreno. Sono circa 7 ettari e in queste foto non si vedono tutti. Di ampio respiro la zona entrando dalla strada principale.

Piante e alberi sono ancora giovani (4-5 anni), non è facile arguire così il tutto, ma dovreste cercare di proiettarvi in avanti, fino ad immaginare una sorta di foresta di cibo. Immersi in un ambiente dove ogni albero vi offre il suo frutto ad ogni passo, ad ogni livello: alberi alti, piante e piantine, erbe officinali, funghi, ecc.

Alcune opere realizzate

Tra i lavori più importanti che sono stati fatti fino ad ora:

Terrazzamenti

L’erba è alta, ma se osservate bene dovreste riuscire a leggere il terreno.

Swale

Sono lunghi canali sulle curve di livello, di raccolta, convogliamento, assorbimento e distribuzione dell’acqua. Permettono al terreno di assorbire lentamente l’acqua distribuendola su una vasta area, riducendo la necessità di irrigazione, migliorando e velocizzando la crescita di alberi e piante piantati sulle cunette degli swale.

Hugelkultured-Swale

In questa immagine, l’acqua scende da destra a sinistra, riempiendo gli swale e idratando la cunetta che a sua volta nutre gli alberi che ci sono piantati sopra. Nella cunetta, secondo la tecnica chiamata hugelkultur di cui ho accennato in qualche altro articolo sulla permacultura, è stato interrato legname di varie dimensioni che fa da spugna per trattenere l’acqua. Con un lavoro ben fatto si può azzerare la necessità di irrigare!

Alberi

400 alberi piantati, tra frutta e ulivi: albicocche, melograni, mandorli, noci, mele, limoni, arance, cereali ecc. Selezionando anche specie antiche.

Orto

Su cui stiamo lavorando in questi giorni.

Stagni

Stagni, laghetti, bacini…gli specchi d’acqua in generale, sono una risorsa fenomenale: raccolgono acqua, creano un microclima ed un ecosistema ad hoc. Qui si sviluppano naturalmente una flora e fauna speciale, stimolando biodiversità e animali e insetti che ad esempio aiutano a limitare lo sviluppo di parassiti o insetti pericolosi per le colture.
Invece di fare stagni circolari, gli si è data una forma a schizzo di vernice, per aumentare il profilo di contatto acqua/terra, che è una importante superficie di margine. I margini, dove convivono differenti tipi di terreni, si offrono alla crescita e allo sviluppo di piante nuove e specifiche, che arricchiscono la biodiversità.

Ci sono libellule con colori bellissimi qui nel terreno alla fattoria dell’acqua calda. Purtroppo si muovono così rapidamente che non sono riuscito a fotografarle per mostrarvele.

Il tutto è poi circondato da un boschetto con un ruscello.

Terreno fattoria acqua calda In futuro

Ci sono ancora tantissime idee e opere da realizzare. Si sente in particolare la neccessità di una forma di accampamento o punto di accoglienza, ristoro e pernottamento. Il progetto è grande, c’è tanto da fare, e fra qualche anno Luca avrà donato agli uomini qualcosa di stupendo: un modello, l’esempio, la realizzabilità di un sistema a misura d’uomo, in cui si è immersi nella natura, dove l’unione fra natura e uomo diventa simbiotica e sinergica.

In questo viaggio sto esplorando realtà in cui uomini liberi si sono rimboccati le maniche, guidati dal loro sognare in grande, hanno studiato molto e sperimentato. Ora stanno realizzando con i propri sforzi e con l’aiuto di chi, come loro, sa che tutto questo è possibile, una alternativa, una vita nuova per l’uomo.

Siamo infinita potenza

Tutto è possibile, basta volerlo. Costruite le condizioni per il vostro cambiamento, per gli uomini che volete essere, liberi da modelli imposti, dannosi e alienanti. Abbiamo un potere immenso dentro di noi. Usiamolo per noi stessi, consapevoli di essere parte di una umanità e di un organismo più grande.

Apprezzando i vostri sforzi, Tutto si aprirà a voi.

Se apprezzi quello che scrivo e vuoi che continui così, metti mi piace alla pagina ^^


Condividi questo articolo citando la fonte, senza alterarne il contenuto e senza scopo commerciale: questo articolo è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale

Submit a comment