Problemi e soluzioni: il 3×2

In La Nuova Terra, Viaggio Wwoof

Immagine: http://www.desideriamo.it/tag/arcobaleno/

Un wwoofer, girando di azienda in azienda, di fattoria in fattoria, si fa un interessante bagaglio di esperienze e conoscenze. La sua condivisione può portare idee e novità in ogni nuovo posto che visita. Il wwoofer diventa un ponte che unisce luoghi e metodi lontani fra loro. Ogni azienda può trarne un grande vantaggio, scoprendo mondi nuovi: confrontarsi per evolvere.

Serve una comunicazione a due direzioni. Visto che è l’host ad avere l’azienda, è facile che sia lui a voler più divulgare che ascoltare. Invece deve essere anche pronto a mettere in discussione il suo operato. E’ difficile. Si è istintivamente portati a difendere il proprio operato, ma un’aria nuova è opportunità, non minaccia. Non dico di accogliere tutto come oro colato! Bisogna mediare con la propria saggezza e coscienza quanto ci arriva.
Ad alcuni host non frega nulla del trascorso del wwoofer. Grave errore! Il loro interesse primario, oltre ai lavori a breve termine, dovrebbe essere scoprire il passato del wwoofer: talenti nascosti, consigli preziosi, conoscenza. Siate lungimiranti.

Fonte: http://blog.libero.it/cristina1955/commenti.php?msgid=7882499
Fonte: http://blog.libero.it/cristina1955/commenti.php?msgid=7882499

Ogni singolo uomo che incontrate in questa vita è lì per dirvi qualcosa. Molti vanno e vengono come niente fosse (per nostra cecità e incoscienza), ma alcuni lasciano segni profondi. Perderli è un vero peccato.

Tutta l’agricoltura che c’è

Convenzionale, biologico, biodinamico, omeodinamico, sinergico, naturale, ibrido, custom, ecc.
Per quello che ho potuto vedere finora, tutti sono soddisfatti del proprio metodo, come tutti sono felici del proprio medico…finchè va bene.
Ogni metodo, più che essere giusto in assoluto, sembra risuonare col proprio operatore. Possiamo razionalmente giustificare ogni soluzione, anche le più bieche e dannose per l’ambiente (c’è chi ancora giustifica le guerre…), perchè di ragioni per scegliere uno o l’altro ce ne sono quante ne volete, basta cambiare il punto di vista.
Un industriale farà una certa scelta, un ambientalista un’altra, un ignorante, un filosofo, un vecchio agricoltore ancora altre, ecc. Troviamo sempre ciò che cerchiamo. Ma ci sono cose che vanno in sintonia con la vita e altre che le vanno contro.

Se si ha onestà intellettuale, ponendosi domande, non per mettere in dubbio a prescindere quello che si è, ma per aprirsi a nuovi panorami, si scoprono nuovi mondi.

Nessuno è qui per mettere in dubbio Chi voi Siete.

Se siete dentro una cosa al 100%, ottimo, ci siete, siete voi. Ma l’acqua ferma ristagna e potreste non accorgervi che è il momento di evolvere. Non c’è una soluzione definitiva, ogni traguardo raggiunto è un salto verso la prossima sfida.

Se il wwoofer non avrà niente da dirvi, amen. Siate voi allora a far luce su chi siete. Non bisogna stare per forza a sciorinare metodi di agricoltura: un libro specifico saprà riempire di parole tutto il tempo che vorrete dedicargli. Offrite invece la vostra storia, le vostre esperienze, la vostra crescita, i vostri successi ed anche i vostri errori. Conoscerli evita agli altri il ripetersi degli stessi. Chi viene dopo di noi, può continuare il percorso che noi abbiamo interrotto e portarlo avanti, dove noi non eravamo più in grado. Il suo successo, sarà il nostro!

Immagine: http://www.huffingtonpost.com/2013/10/21/multiple-sclerosis-bacteria-toxin-soil-c-perfringens_n_4123890.html
Immagine: http://www.huffingtonpost.com/2013/10/21/multiple-sclerosis-bacteria-toxin-soil-c-perfringens_n_4123890.html

Il 3×2

Qui alla Nuova Terra, la settimana scorsa, ci è stato chiesto qualcosa che non mi sarei aspettato da un host, soprattutto da uno che sembra aver già programmato e organizzato le attività. E’ stata ribattezzata 3×2: trovare 3 problemi dell’azienda e proporre 2 soluzioni.
Questo è un esempio del mettersi in discussione di cui parlo: scoprire il fianco in un certo senso, pronti ad ascoltare giudizi su di sè ed accettare critiche. Questa è per l’host l’opportunità di crescere, accogliendo il consiglio anche del primo che passa.

Trovare problemi e soluzioni insieme. Un altro occhio può vedere problemi che noi non vediamo, perchè cambia il punto di vista; un’altra mente può avanzare soluzioni che noi non troviamo, perchè ha un’altra storia, esperienza e saggezza.