Omeodinamica: omeopatia e biodinamica

In La Nuova Terra, Natura

Immagine: http://www.onbeing.org/program/wild-love-world/61

Introducendo il metodo omeodinamico ho scritto che la pianta rappresenta il ponte fra Terra e Cosmo.

Il nome omeodinamica unisce omeopatia e biodinamica.

L’omeopatia è una medicina alternativa. Si basa sul principio che il simile cura il simile: il rimedio contro una determinata malattia è quella sostanza che, in una persona sana, induce sintomi simili a quelli osservati nel malato. Questa sostanza viene diluita e dinamizzata (per succussione) diverse volte (potenze) e poi somministrata al paziente.

La medicina ufficiale non riconosce l’omeopatia. Dato che nel rimedio, a seguito delle diluizioni, non si trova più alcuna parte della sostanza iniziale, non si capisce come possa funzionare. In realtà la scienza canonica sbaglia l’approccio (perchè parte dai suoi assunti e presupposti e li applica a tutto a prescindere). In realtà, attraverso la dinamizzazione e la diluizione si lavora non con la parte grossolana/fisica (la sostanza), ma con il sottile/messaggio che essa porta, e che viene consegnato all’acqua.

La succussione consiste nell’agitare il liquido in modi e tempi precisi. La succussione provoca nella beuta dei vortici. Nel vortice si formano superfici interne.

“In un litro d’acqua si formano superfici interne capaci di coprire ben 400 ettari. Tale superficie può essere paragonata ad un’enorme parabola, capace di accogliere una grandissima quantità di forze dal Cosmo. Tale enorme superficie, quando il vortice finisce, precipita repentinamente ammassandosi, provocando un effetto di implosione che porta all’interno dell’acqua le forze cosmiche captate nella fase di espansione.”

Affinchè queste forze permangano nel preparato, è necessario che l’acqua registri informazioni: la discussa questione sulla memoria dell’acqua (vedi ad esempio Masaru Emoto).

Per dimostrare l’efficacia di questa pratica, l’Istituto Eureka ha messo a punto un esperimento.

Esperimento germinazione in eclissi di Sole e memoria dell’acqua

In coincidenza con una eclissi di Sole, sono state fatte dinamizzazioni in recipienti diversi, ad orari diversi nell’arco di 24 ore: la prima dinamizzazione 10 ore prima dell’eclissi; l’ultima 14 ore dopo. Le acque sono state conservate per 3 mesi. Al termine di questo periodo, ogni recipiente è stato usato per la germinazione di semi di frumento.
Quindi: un gruppo di semi è stato bagnato con l’acqua di prima dinamizzazione, un secondo gruppo con l’acqua di seconda, un terzo gruppo con il recipiente d’acqua di terza, e così via.
La germinazione risultava più stentata nei gruppi di semi che avevano ricevuto l’acqua dei recipienti dinamizzati a ridosso dell’eclissi.

L’acqua ha conservato l’informazione delle forze che su di essa hanno lavorato durante la dinamizzazione avvenuta 3 mesi prima. Ci si aspettava che in prossimità dell’eclissi ci sarebbe stata una difficile germinazione, in quanto il Sole, portatore della Vita cosmica, era completamente schermato.

Per completare la prova l’Istituto ha eseguito un trattamento sui semi mal germinati con un prodotto omeodinamico a base di oro, metallo fin dall’antichità legato al Sole. Questo prodotto ha portato ai semi l’informazione che loro mancava:

“ha portato ai semi le forze del Sole inibite dall’eclissi.”

Il trattamento ha permesso ai semi di germinare correttamente, come quelli degli altri gruppi…anche meglio.

Deduzioni

  • L’acqua ha memoria
  • I corpi celesti influiscono sulla crescita delle piante
  • L’omeopatia può portare come forza-messaggio l’informazione carente

Sarebbe bello poter ripetere l’esperimento anche in altre situazioni planetarie e/o con varietà di sementi differenti.

Continua…

Fonte delle citazioni: “Introduzione al metodo omeodinamico in agricoltura”, a cura di Eureka (novembre 2005)

Se apprezzi quello che scrivo e vuoi che continui così, metti mi piace alla pagina ^^


Condividi questo articolo citando la fonte, senza alterarne il contenuto e senza scopo commerciale: questo articolo è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale

Submit a comment