Costa Rica carbon neutral. Influenze USA

In Costa Rica, Informazione

Continua da Costa Rica Zero Emissioni – prime considerazioni. Cosa significa Costa Rica Carbon Neutral?

“Azzerare la nostra impronta di carbonio compensando tutte le nostre emissioni di CO2. Ferrea tutela del nostro territorio. Installazione di pale eoliche e politiche di rinfoltimento delle aree verdi, per compensare le emissioni di CO2. Non spendiamo i soldi per le forze armate e possiamo destinarle ad altre voci di spesa.”

La Costa Rica sta subendo una forte pressione culturale statunitense. La cultura americana sta spingendo al consumismo. In passato la tv era solo per alcuni, mentre ora anche chi vive in baracca ha la parabola e lo schermo piatto. E più la casa è a pezzi, più è povera la famiglia, più parabole ci sono sul tetto!

Le persone che abbiamo incontrato

cabina nel verde finca exotica ecolodge

I posti in cui siamo stati ospiti rappresentano delle eccezioni. Le persone che li animano conoscono tutte la Permacultura, ne seguono i principi e cercano di offrire un’esperienza agli ospiti che li avvicini ad un modo diverso di approcciare e vivere la natura.

“A volte è solo un semino che porteranno dentro di sè. Anche un momento di rilassamento su un amaca a guardare il cielo e guardarsi dentro può cambiare il proprio punto di vista e influire positivamente nella propria vita quotidiana.” [Jodie]

Non mi sento di poter prendere loro come dei rappresentanti della Costa Rica, ma sicuramente rientrano in quella massa critica che fa la differenza nel tempo e già contribuiscono al Costa Rica Carbon Neutral. Si dice che sono pochi quelli che cambiano il mondo.

Le campagne e le città

tramonto a monteverde

In Costa Rica abbiamo visto alcune città trasformarsi negli ultimi anni (un esempio è Liberia), perdendo l’identità e cominciando ad ospitare Mc Donald’s, Walmart, Starbucks, e altri esercizi commerciali standardizzati USA.

In campagna è più facile che le persone siano allineate ad una strada più naturale. Ma spesso ambiscono a modelli cittadini.

La direzione della politica

Quest’anno a dicembre stanno provando a passare delle norme per incentivare l’acquisto di auto elettriche. In Costa Rica l’auto costa tanto tra importazione e tasse. Con 30.000 euro si ha una utilitaria di base. Dopo dicembre, le auto elettriche non avranno tasse per l’acquisto. Questo potrebbe rappresentare un importante salto in avanti. L’auto elettrica creerà una crescente domanda di elettricità.

La Costa Rica se la cava bene con l’idroelettrico (70% quota energia), ma è difficile proiettare lo scenario nel tempo. Se le abitudini consumistiche aumentano, anche i consumi elettrici aumenteranno. E se le fonti alternative per l’elettricità non sono sufficienti, allora l’obiettivo Costa Rica carbon neutral si allontana.

Yin e Yang

Mi sembra di vedere due realtà contrastanti avvinghiate l’un l’altra. Una cresce e trascina da una parte e viceversa. Mi hanno parlato anche di una Costa Rica ignorante: molti costaricani inconsapevoli del progetto Costa Rica Carbon Neutral.

ponte sul ruscello alla finca experimental eco lodge costa rica

E contemporaneamente è venuto fuori che la quasi totalità di progetti ecologici (come quelli che abbiamo visitato) nascono da americani o europei attratti dalla Costa Rica, che si trasferiscono, comprano terra e investono le proprie risorse per creare dei piccoli paradisi terrestri.

Quanto è costaricana questa cosa? Non crea questo un gap fra stranieri e locali?
Una guida ci ha raccontato che molti costaricani non sapevano neanche cosa fosse il Corcovado. Un po’ come un italiano che non ha mai sentito parlare della Sardegna.

Come ti divento Carbon Neutral

“La produzione di ossigeno delle aree verdi è fondamentale per compensare le emissioni di CO2.”

Ora tocchiamo una questione delicata e controversa. Dal mio personale punto di vista, risolvere il problema delle emissioni significa puntare alla loro riduzione. Ma quando non puoi o non ci riesci? Allora devi compensarle: utilizzare la foresta vergine per compensare le emissioni. Attuare politiche di protezione delle foreste, per bilanciare le emissioni.

vista dal ristorante finca exotica eco lodge

A primo impatto mi sembra di assistere ad un gioco di prestigio. Misuro le emissioni in un luogo e mi assicuro di avere sufficiente verde altrove per poter bilanciare l’equazione.

Prima di partire avevo capito che il progetto fosse “zero emissioni“, poi ho inteso che qui si usa il termine carbon neutral, che non significa zero emissioni.

La mia casa è pulita, il quartiere è lurido

amaca sull'oceano pacifico in costa rica

Gli Stati Uniti sono il primo paese al mondo per emissioni di CO2. Gli Stati Uniti sono piuttosto vicini alla Costa Rica. La Costa Rica si trova sul piatto di una bilancia ben più grande. E tutti noi ci siamo sopra. Ogni paese è chiamato a trovare l’equilibrio Green della propria bilancia, per livellare il quadro internazionale.

E’ un grande passo in avanti anche il solo porsi un obiettivo del genere: Costa Rica Carbon Neutral. Raggiungerlo significa essersi impegnati. Se il programma è pulito e trasparente, se le sue motivazioni e gli intenti sono onesti, è sicuramente onorevole.

“Ognuno nel suo piccolo può muovere i passi verso il rispetto dell’ambiente, della città, della casa, della famiglia, della persona, di sè stesso.”

oceano pacifico dalla costa rica spiaggia carate

Visitate anche voi le realtà in cui sono stato qui in Costa Rica, per scoprire questa terra e parlare con i pionieri di quello che globalmente è un movimento, che non ha ancora un nome o una identità, ma l’insieme di tanti volti, cuori e menti.

Se apprezzi quello che scrivo e vuoi che continui così, metti mi piace alla pagina ^^


Condividi questo articolo citando la fonte, senza alterarne il contenuto e senza scopo commerciale: questo articolo è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale

Submit a comment