Come salta il sistema economico

In Filosofia

immagine: http://www.bustlingtown.it/2013/03/whats-up-and-whats-down-9.html

Parliamo di autosufficienza e di progetti familiari di indipendenza in campagna. Un commento da Facebook:

“Se l’uomo diventa autonomo per la sua sussistenza, tutto il sistema economico salta. […]”

(estratto, cit. commento).

Bello spunto di riflessione. Ha il suo fondo di verità e solleva tematiche interessanti: sono moltissime le persone che non digeriscono il sistema in generale, che vorrebbero sentirsi più liberi, o che soffrono il sistema economico.

Pionieri

Ci sono vari percorsi come quello che propongo nel mio blog, a volte sono stimoli intellettuali che vanno a porsi, un po’ in contrasto, un po’ in parallelo, ad una forma mentis canonica; altre volte sono esperienze di vita vissuta, dove realmente uomini, esploratori, pionieri, si sono messi in gioco in quel campo che alcuni ritengono una sfida impossibile, altri un’utopia, altri ancora la realizzazione di un sogno, fino a coloro che lo reputano un’idiozia.

Questo non succede solo in Italia. Il cammino è collettivo.
Quando questi pionieri avranno concretizzato e portato a tutti, come fatto tangibile, la possibilità di questa via, l’economia non sarà ancora crollata. Piuttosto assisteremo al faremo sorgere una nuova economia.

Nessun uomo ragionevole si aspetta che dall’oggi al domani, questi esempi di coraggio, follia, o forse lungimiranza e buon senso, facciano saltare qualcosa. Tanto meno che domani andiamo a ripopolare interi borghi abbandonati in giro per il bel paese.

La persona che ha fatto quel commento sull’economia, e tutti voi, potete stare tranquilli: l’economia non crollerà. Nell’attuale situazione economico-finanziaria piuttosto crollerà prima tutto il resto, ma proprio tutto.

Prima viene l’uomo, poi l’economia (poi la finanza)

Prima che si possa davvero osservare il sorgere di una nuova economia, quello che vedremo, sarà un uomo, centrato in sè stesso, che avrà preso coscienza, ritto sulle sue gambe, con lo sguardo che va lontano, attraversando, come fossero trasparenti, tutte le costruzioni e i costrutti e paradossi contemporanei.

A nessuno verrà in mente di pensare al crollo dell’economia: questa non sarà nè un problema, nè una priorità. La buona evoluzione, non corporea, ma dell’essere, si svolge naturalmente, gradatamente, con i giusti tempi. E si manifesta in larga scala solo quando un numero adeguato di individui è pronta a fare il passo.

Abbiate fiducia in voi stessi. Se la vita quotidiana non vi soddisfa nel profondo, approfittate di queste sensazioni, ora che le sentite, finchè ci sono, prima che siano sommerse dal rumore che vi circonda, e restino sepolte nel vostro cuore, e seguite quello in cui credete veramente: solo quello è vero e giusto per voi; il resto appartiene ad altri e non è detto sia la cosa migliore. Ma nelle vostre scelte, siate saggi, prudenti e preparati, perchè è molto difficile capire cosa si vuole veramente.

Questa è una delle ragioni per cui il mio percorso, e questo lo sanno coloro che seguono da tempo il mio blog, è intriso di ricerca e filosofia.
E’ la via più oscura, la selva oscura, ma è la sola che porta davvero lontano. Le scorciatoie, per il giusto sviluppo dell’essere, non esistono.

Se apprezzi quello che scrivo e vuoi che continui così, metti mi piace alla pagina ^^


Condividi questo articolo citando la fonte, senza alterarne il contenuto e senza scopo commerciale: questo articolo è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale

2 Comments

  1. Grazie per la citazione. Anch’io sto lavorando ad un progetto che mira a far sorgere una nuova economia partendo proprio dallo strumento che la rappresenta, la moneta. Argomento difficile che conta numerosi esempi nel mondo, e ci sto lavorando da oltre 7 anni. Per questo ho apprezzato il progetto di Nicola Savio e ho fatto quel commento. Chissà che in un futuro mica tanto lontano ci si possa incontrare e magari integrare i nostri progetti. In bocca al lupo a tutti noi . Ciao, Annamaria Signorini .

    • Grazie dell’intervento Annamaria. E’ stimolante sapere che ci sono tante persone impegnate su vari fronti mettendosi in gioco in prima persona e lavorando per agevolare l’evoluzione di questo sistema passo passo. Davvero in bocca al lupo! 😉

Submit a comment