Autoregolarsi. Principio della Permacultura

In Natura

immagine: http://stylonica.com/nature-wallpapers/

Ogni organismo vivente ha i suoi tempi. Il pianeta ha i suoi lenti cicli di respirazione. La Natura rispetta i suoi ritmi. Gli animali si adattano e vivono in equilibrio con essa. Dall’essere più piccolo al più grande, c’è una istintiva integrazione e simbiosi con il tutto. L’uomo può autoregolarsi per sposare questa simbiosi con la natura e vivere in pace

Autoregolarsi. La missione impossibile dell’uomo

L’uomo ha fretta, c’ha sempre qualche rogna, gli scappa la sedia sotto il sedere, non riesce a stare tranquillo, deve sempre fare qualcosa. Non sa chi sia, non sa cosa sia, non sa il suo ruolo in questo spazio-tempo, non sa perchè faccia quello che fa, ma lo fa; non si dà pace e non dà pace.

La Natura tende all’equilibrio e attua sistemi di controllo di ciò che avviene e quindi di regolazione. Avviene a livello macroscopico e microscopico, si pensi a tutti i meccanismi che avvengono nel nostro organismo. In Permacultura le azioni non appropriate devono essere limitate, circoscritte e scoraggiate. In fase iniziale saranno probabilmente necessari maggiori interventi, ma esperienza e meditazione ci guideranno verso azioni sempre più opportune, che non necessitano di correzioni.
Essere con saggezza le guide di un sistema autosufficiente.

Dei principi della permacultura, il quarto dice:

“Applica l’autoregolazione e accetta il feedback”

Il feedback è la risposta del sistema alle nostre azioni. Può essere positivo o negativo. A volte è immediato, a volte più difficile da intravedere o si manifesta dopo molto tempo. In ogni caso c’è. E’ nostro compito analizzarlo ed operare di conseguenza, con un occhio puntato non tanto alla eliminazione o riduzione di questo sintomo, quanto alla radice del problema, alla causa primaria.

autoregolarsi. custodi della terra
fonte: http://wallpapers.windowsace.com/fantasy-wallpaper-earth-beauty-sleep-download-3992/wallpaperesi.com*Download*Beauty-Sleep-on-Earth-Fantasy-Wallpaper.jpg/

Siamo custodi di questa Terra. Vivere nell’ignoranza e nella sufficienza significa porre fondamenta molto precarie per il domani:

“I peccati dei padri ricadono sui figli fino alla settima generazione.”

Vai al quinto principio della Permacultura

Se apprezzi quello che scrivo e vuoi che continui così, metti mi piace alla pagina ^^


Condividi questo articolo citando la fonte, senza alterarne il contenuto e senza scopo commerciale: questo articolo è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale

Submit a comment