Assicurarsi un raccolto. Permacultura

In Natura

immagine: http://treeyopermacultureedu.wordpress.com/chapter-5-climatic-factors/why-examine-climate-and-how-it-pertains-to-design/

“Assicurarsi un raccolto”

Noi siamo in grado di vivere un’esistenza in cui ogni azione ha una ragion d’essere, non è fatta a caso o guidata da turbamenti emotivi. Ogni tuo movimento può essere ponderato, meditato, in modo da essere profondamente produttivo sia in senso pratico, che in senso spirituale.

Essere in ogni azione al 100%

Ricorda ogni tua azione…ogni tuo respiro, come fosse unico e nessuno dei precedenti o seguenti uguale ad esso.

Un po’ estremo dici? 😉

Al sufi Uwais fu chiesto quale fosse il segreto nascosto dietro alla sua grazia.

“Quando mi sveglio al mattino mi sento come un uomo che non è sicuro di vivere fino a sera.”. Cit. “Il canto degli uccelli, frammenti di saggezza nelle grandi religioni”, Anthony de Mello

assicurarsi un raccolto, terzo principio Permacultura

Assicurarsi un raccolto, è corredato dalla seguente affermazione:

“Non si lavora a stomaco vuoto.”

Devi assicurarti da ogni tuo intervento di ottenere una buona ricompensa. E, rispetto all’affermazione qui sopra, prima di tutto devi poter alimentare il lavoro che fai oggi.
Se sei in grado di garantirti una produzione immediata e prolifica oggi, hai modo di rivolgere investimenti ed energia per progetti a lungo termine.

Facendo un parallelo finanziario: quando hai liquidità sarai istintivamente portato ad investire. Puoi garantirti una ricompensa per oggi, un risparmio per domani, che diventa un investimento per il futuro.

Nella società tutto è commercio. Oggi tutto ristagna perchè non c’è disponibilità di denaro: persa la sovranità monetaria il meccanismo si è inchiodato ed è entrato in una spirale autodistruttiva di debito reale per ripagare l’Euro.
Con la sovranità monetaria, se ad esempio c’è l’esigenza di migliorare le infrastrutture, si pagano i lavori senza difficoltà alcuna. L’erroneamente chiamato debito pubblico non era altro che un indicatore della spesa dello Stato per un’esigenza reale dei cittadini: più è alto e maggiore è la ricchezza reale dei cittadini. In caso di inflazione e solo in questo caso, si può intervenire con le tasse, normalmente non necessarie! (se non per imporre l’uso della valuta di uno Stato).

Vai al quarto principio

Se apprezzi quello che scrivo e vuoi che continui così, metti mi piace alla pagina ^^


Condividi questo articolo citando la fonte, senza alterarne il contenuto e senza scopo commerciale: questo articolo è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale

Submit a comment